Regali di Natale: Parte Quarta

Ed ecco il post sui regali da fare ai bambini, perché in fondo il Natale è loro…. Si resta incantanti nel guardarli mentre scartano il loro pacchetto, grande o piccolo che sia, con gli occhi pieni di curiosità e di sorpresa…

A differenza degli altri articoli non farò un elenco di possibili regali, perché ogni bambino, maschietto e femminuccia, ad ogni età ha passioni diverse e sarebbe impossibile per me elencarle tutte.

Tengo però a condividere con voi un ricordo: da bambina, avevo 4 al massimo 5 anni, per la festa del patrono i miei nonni paterni mi regalarono una macchina da cucire meccanica di legno, funzionante, di quelle con la manovella da girare per mettere in movimento l’ago… ebbene è stato il regalo più bello che ho ricevuto e che ancora conservo. Ricordo che non me l’aspettavo, quale bambina di 4 anni in fin dei conti si aspetta una macchina da cucire, di legno, dai colori cupi… ma appena l’ho vista sono stata pervasa da un senso di eccitazione, per l’idea di cosa avessi potuto realizzare con quella macchinetta… Ed ecco che avevo dimenticato la Barbie vista all’UPIM. Mia nonna mi aveva osservata mentre guardavo mia zia cucire con la sua macchina meccanica a pedale SINGER ed evidentemente avevo dimostrato di esserne rimasta affascinata.

Questi a mio giudizio sono i regali da fare e che mi auguro farò sempre a mia figlia… Non per forza quelli strapubblicizzati dalla televisione, non quelli che siccome ce l’ha l’amichetta allora deve averli anche lei. Voglio mantenere in lei il piacere di ricevere piccole cose, ma con un significato, quelle che le fanno capire che abbiamo pensato a lei quando l’abbiamo scelte.

Ed ecco che, alla faccia di pubblicità e cartoni animati a Maria Vittoria quest’anno regaliamo un tavolino e due seggioline di legno (si trovano all’IKEA a 18 € circa), perché ogni volta che ne vede uno ci si piazza sopra e non ne vuole sapere di alzarsi, perchè abbiamo troppo piacere nel vederla stare seduta lì composta, con un libricino in mano a fare finta di leggere, con le costruzioni da montare o con i pennarelli da ciucciare 😐 (un giorno o l’altro la smetterà)…

Tavolino + sedie ikea

Quindi auguro a tutti i bambini di non perdere mai l’amore per le piccole cose, il gusto dell’attesa e della sorpresa. Di non essere schiavi delle mode e del comprare a tutti i costi un gioco che tempo due giorni e non se lo ricordano più…

 

Annunci

Lascia un Commento o clicca su Replica se vuoi rispondere a un commento precedente

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...