Nausea: perché compare e come tenerla sotto controllo

La nausea è uno dei primi segnali (ed anche il più fastidioso) che indicano l’inizio della gravidanza.

Di solito si avverte la mattina appena alzate, ma può ripresentarsi anche durante la giornata (io per esempio l’avevo perennemente 😐 ). Un buon 40% di fortunate future mamme non ne soffre.  Altri sintomi potrebbero accompagnarsi alla nausea: salivazione abbondante, sudorazione fredda, pallore, aumento del battito cardiaco, incremento della frequenza del respiro.

Le cause di questo disturbo sono diverse e spesso concomitanti:

  • Aumento degli ormoni
  • Maggiore sensibilità agli odori (conseguenza dell’aumento degli ormoni – cibi e profumi graditi in passato possono diventare insopportabili)
  • Intestino pigro (anche questo conseguenza dell’aumento degli ormoni – è facilitata la formazione di gas e di stitichezza e quindi della nausea)
  • Ansia
  • Carenza di vitamina B6
  • Reazioni immunitarie (le proteine e le poche cellule che dall’embrione passano nel sangue della mamma vengono considerate estranee dal sistema immunitario che cerca di combatterle provando così la nausea)

Ma cosa fare per stare meglio?

  • Al mattino alzarsi lentamente dal letto
  • Fare frequenti pasti poco abbondanti – la nausea peggiora a stomaco vuoto o con i livelli degli zuccheri nel sangue troppo bassi
  • Fare movimento – se si sta sedute a lungo lo stomaco rimane compresso aumentando il senso di nausea
  • Evitare odori e profumi se danno fastidio, anche in cucina – farsi aiutare dal compagno (o da altra persona) per preparare i pasti
  • Non sdraiarsi subito dopo i pasti e comunque cercare di tenere una posizione eretta così da non comprimere lo stomaco
  • Usare i bracciali antinausea – li trovate in farmacia
  • Fare degli spunti con alimenti secchi (crackers, fette biscottate) che assorbono i succhi gastrici in eccesso
  • Consumare bibite a base di limone
  • Annusare un fazzoletto di stoffa in cui abbiamo messo delle gocce di menta e lavanda

Per quanto riguarda la mia esperienza posso dire di aver messo in atto tutti i consigli fin qui elencati e di aver effettivamente trovato sollievo. Aggiungo: mangiare mandarini (se ne trovate… dipende dalla stagione), io ne avevo sempre una scorta in borsa perché i crackers non sempre mi aiutavano a tenere sotto controllo la nausea.

Di solito il disturbo si manifesta solo durante il primo trimestre, ma a volte si ripresenta durante il nono mese… questa volta però per motivi diversi e cioè: l’utero essendo più grande preme sul diaframma che a sua volta schiaccia lo stomaco.

E voi avete avuto la nausea? Come l’avete domata?

Fonte: Rivista “Bimbi sani e belli”

Le informazioni riportate sono frutto di ricerche e di esperienza personale e non vanno intese come sostitute del consulto medico.

Leggi anche:

  1. Scialorrea in gravidanza
  2. Alimentazione in gravidanza: peso sotto controllo
  3. Cibi vietati e consentiti in gravidanza
  4. Gravidanza: come prendersi cura del proprio corpo
  5. Acido Folico
  6. Toxoplasmosi
  7. Pap-test in gravidanza
Annunci

2 thoughts on “Nausea: perché compare e come tenerla sotto controllo

  1. Pingback: Partorire in casa | MammeSBT - Le Mamme del Piceno

  2. Pingback: Scialorrea in gravidanza | MammeSBT - Le Mamme del Piceno

Lascia un Commento o clicca su Replica se vuoi rispondere a un commento precedente

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...