Nidi Domiciliari nelle Marche

Vi invito a compilare i questionari sui Nidi Domiciliari stilati dalla Consigliera di Parità delle Marche Paola Petrucci

retedelleconsiglierediparitadellemarche

asilo-nido-tariffe-costiCon la Delibera n. 1038 del 9 luglio 2012 la Regione Marche ha dato il via alla sperimentazione dei Nidi Domiciliari nelle Marche stabilendo sia i requisiti delle Operatrici che quelli per le strutture ospitanti ed assegnando delle risorse per la realizzazione della sperimentazione.

In questi circa due anni sono stati realizzati corsi di qualifica (sia finanziati che a pagamento) e rilasciate autorizzazioni per l’apertura di strutture concentrate maggiormente nelle Province di Pesaro, Ancona e Macerata.

Fin dall’inizio della sperimentazione mi sono domandata se i Nidi Domiciliari, considerati i vincoli giustamente imposti dalla normativa regionale, potessero essere  una reale soluzione lavorativa e redditizia per quante desideravano intraprendere tale attività diffidando dalla sola motivazione emozionale o logistica dettata dall’essere giovani mamme già intente ad accudire i propri cuccioli.

I sindacati hanno chiesto, a gran voce, di sostenere i servizi all’infanzia esistenti sul territorio regionale che continuano a risultare insufficienti anche se…

View original post 185 altre parole

Annunci

Lascia un Commento o clicca su Replica se vuoi rispondere a un commento precedente

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...