Mamme e lombalgia

Il mal di schiena o lombalgia è una delle patologie più diffuse tra la popolazione adulta e non solo, colpendo infatti tutti, dai più anziani ai più giovani.
Tra le categorie a rischio non potevano mancare le mamme che spesso iniziano a soffrire di mal di schiena fin dalla gravidanza.

Lombalgia mamme_1Infatti col passare delle settimane di gestazione e con l’aumentare del peso dell’utero il baricentro si sposta in avanti costringendo la colonna ad inarcarsi (aumento della lordosi lombare). A questo si aggiungono poi l’indebolimento dei muscoli addominali che sono stabilizzatori del rachide e l’aumento di ormoni come la relaxina che provoca, per favorire il passaggio del feto, il rilassamento dei legamenti delle articolazioni pelviche che sostengono la colonna.

La lombalgia spesso persiste , o compare, anche una volta partorito in quanto le mamme si trovano ogni giorno a tenere in braccio il loro bambino per molte ore, allattarlo in posizioni non sempre comode, cambiarlo, prenderlo dal lettino, metterlo nel seggiolone, aiutarlo nei primi passi, il tutto spesso condito da poche ore di sonno e in posizioni viziate se si condivide il letto con il piccolo.

Come combattere il mal di schiena

Per prima cosa è importante la conoscenza del rachide, delle sue tre curve fisiologiche e di come utilizzarle al meglio durante ogni attività della giornata.
Infatti nella maggior parte dei casi il dolore alla schiena non è dovuto a vere e proprie patologie della colonna ma a posture e movimenti scorretti.

Lombalgia mamme_2

Altri fattori di rischio sono stress psicologici, forma fisica scadente, sovrappeso, nicotina, abuso di caffeina e farmaci.

Si capisce quindi immediatamente l’importanza di uno stile di vita salutare.
Svolgere attività fisica con regolarità e possibilmente all’aria aperta è consigliato, salvo diverso parere medico, fin dalla gravidanza, ed è importante poi continuare anche insieme al nostro bambino per rinforzare la muscolatura e per dare fin da subito un esempio positivo.

Lombalgia mamme_3Consigli pratici per genitori

Ci sono alcuni movimenti e posture che potrebbero influire negativamente sul benessere della nostra schiena, quindi è meglio iniziare a prendersene cura fin dalla scelta della carrozzina e/o passeggino.
Bisogna assicurarsi infatti che i manici siano ad un’altezza tale per cui la nostra schiena rimanga dritta e ugualmente scegliere un fasciato che non ci obblighi ad accudire il bambino curvandoci in avanti.

Lombalgia mamme_4Quando si solleva il piccolo, che sia da terra o che sia dal suo lettino, bisogna sempre ricordarsi di flettere le gambe e non flettere la colonna, e prendere l’abitudine di abbassare sempre la sponda di protezione della culletta quando prendiamo il nostro bimbo.

Quando teniamo a lungo in braccio il bebè è meglio tenerlo appoggiato a cavalcioni sul fianco in modo che il suo peso si scarichi sul bacino e quindi sugli arti inferiori e non sulla colonna.

Se il dolore persiste 

Nelle situazioni in cui il dolore diventa persistente e particolarmente fastidioso ci si può rivolgere ad un fisioterapista che, sulla base della valutazione individuale, potrà aiutare ad individuare e correggere le abitudini posturali sbagliate e consigliare la cura migliore (massaggi, tens, ginnastica posturale).

Per prenderci cura al meglio dei nostri piccoli dobbiamo anche prenderci cura della nostra schiena.

SCOPRI LA CONVENZIONE RISERVATA ALLE LETTRICI GENTILMENTE OFFERTA DALLA DOTT.SSA STRAPPELLI

AUTORE: Dott.ssa Mariachiara Strappelli – Fisioterapista
Contatti: mariachiara.strappelli@gmail.com  –  333.2566295

Logo Mariachiara Strappelli

Dello stesso autore:

  1. La riabilitazione del pavimento pelvico
  2. Quel dolore al polso delle mamme

***Scopri gli altri articoli dei professionisti***

Annunci

Lascia un Commento o clicca su Replica se vuoi rispondere a un commento precedente

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...