Esenzione Ticket: a chi spetta e come ottenerla

ricetta elettronica_esenzione ticketSpesso mi capita di parlare con le amiche delle spese per le visite mediche e ho riscontrato che molte di loro non sanno nulla dell’esenzione del ticket, riporto quindi di seguito le indicazioni dell’ASUR – AREA VASTA 5 relative appunto all’esenzione del ticket.

Le prestazioni ambulatoriali sono soggette al pagamento di una quota di partecipazione alla spesa sanitaria da parte del cittadino, ticket, che deve essere effettuato.

Il cittadino dovrà presentarsi allo sportello “Cassa e Accettazione” munito della tessera sanitaria (con eventuale tessera di esenzione ticket) e di regolare impegnativa. Il Regolamento dell’Azienda ASUR vieta qualsiasi pagamento diretto agli operatori sanitari.

Il ticket dovuto dagli utenti non esenti si determina sulla base delle tariffe delle prestazioni richieste nella singola impegnativa fino ad un tetto massimo di € 36,20 (lire 70.000). (Legge 724 del 23.12.1994 art. 1, comma 2).

I soggetti che sono esonerati dal pagamento della quota di partecipazione alla spesa (ticket) per prestazioni sanitarie rientrano in due categorie principali:

  • soggetti esonerati per età e reddito;
  • soggetti esonerati per patologia o invalidità.

ESENZIONI TICKET PER REDDITO
Per poter usufruire della esenzione dalla compartecipazione alla spesa sanitaria (ticket) per condizione economica relativamente alle prestazioni di specialistica ambulatoriale, il codice esenzione dovrà essere direttamente riportato al momento della compilazione della ricetta.

Le tipologie di esenzione per reddito da riportare nella ricetta sono le seguenti (ai sensi dell’art. 8, comma 16 della Legge 537/1993 e successive modificazioni ed integrazioni):

Tipologia di esenzione
Codice da riportare in ricetta:

E01 – Soggetti con meno di 6 anni o più di 65 anni appartenente ad un nucleo familiare con reddito complessivo inferiore a € 36.151,98

E02 – Disoccupati e loro familiari a carico appartenenti ad un nucleo familiare con reddito complessivo inferiore a € 8.263,31 – incrementato a € 11.362,05 in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori € 516,00 per ogni figlio a carico

E03 – Titolari di assegno (ex pensione) sociale e loro familiari a carico

E04 – Titolari di pensione al minimo, di età superiore ai 60 anni e loro familiari a carico appartenenti ad un nucleo familiare con reddito complessivo inferiore a € 8.263,31, incrementato a € 11.362,05 in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori € 516,00 per ogni figlio a carico

Le AZIENDE SANITARIE dispongono, attraverso il Sistema Tessera Sanitaria, di uno specifico elenco dei soggetti esenti (E01, E03 ed E04).

AUTOCERTIFICAZIONE – I disoccupati (E02) e gli assistiti che ritengono di possedere i requisiti per godere delle altre tipologie di esenzione per reddito (E01, E03 ed E04), ma non risultano inseriti in tale elenco, dovranno recarsi all’ Ufficio Anagrafe Assistiti – Sportello Esenzione Ticket per reddito per rendere una autocertificazione.
Analoga autocertificazione va resa dagli assistiti rientranti nelle esenzioni relative alla misure anticrisi disposte dalla Regione Marche (codice esenzione E99 con scadenza 31.12.).
L’autocertificazione dovrà essere resa dall’interessato (o da chi per esso ne abbia titolo) munito di valido documento di identità.
Dovranno essere esibite le Tessere Sanitarie TEAM (Tessera Europea Assistenza Malattia) sia del richiedente che degli altri beneficiari dell’esenzione (i familiari a carico). L’Area Vasta rilascerà loro un CERTIFICATO DI ESENZIONE PER REDDITO. Tutte le autocertificazioni rese saranno controllate.
Qualora vengano meno i requisiti che danno diritto all’esenzione, il Certificato non è più valido e l’assistito è tenuto ad informare l’Ufficio di competenza.

ALL’ATTO DELLA PRESCRIZIONE, l’assistito potrà richiedere al Medico prescrittore di indicare sulla ricetta il codice di esenzione per condizione economica. Il medico rileva il codice esenzione dal Certificato di esenzione per reddito e riporta il codice nella ricetta. In caso contrario non indica alcun codice esenzione e barra la casella N della ricetta.

Il Sistema Tessera Sanitaria aggiorna annualmente entro il 31 marzo di ogni anno l’elenco degli assistiti esenti per condizione economica.

Il certificato ha una scadenza e deve essere sostituito. Analogamente l’autocertificazione va rinnovata.

Le esenzioni per età e reddito sono valide per:

  • gli anziani di età superiore a 65 anni con reddito del nucleo familiare inferiore a euro 36.151,98 annui (£. 70 milioni);
  • titolari di pensioni sociali o assegni sociali e i loro familiari a carico;
  • titolari di pensioni al minimo di età superiore a 60 anni e i loro familiari a carico;
  • Disoccupati e loro familiari a carico, purché appartenenti ad un nucleo familiare con reddito complessivo, riferito all’anno precedente, inferiore a euro 8.263,31 (£ 16 milioni) incrementato fino a euro 11.362, 05 (£ 22 milioni di lire) in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516,46 euro (£ 1 milione), per ogni figlio a carico (L. 549/95 art. 2 comma 15);

Il D. Lgs. 297 del 19.12.2002 “Disposizioni modificative e correttive del D. Lgs. 21.04.2000, n. 181 recante norme per agevolare l’incontro tra domanda e offerta di lavoro in attuazione dell’art. 45, comma 1, lettera a) della Legge 17.05.1999, n. 144” ha soppresso le liste di collocamento ordinarie e speciali modificando la normativa relativa allo stato ed alla gestione dei disoccupati attraverso l’introduzione tra l’altro della Dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro. Mentre l’inizio dell’età lavorativa, con il D.Lgs. n. 345/99, è stato elevato dai 14 ai 15 anni con assolvimento dell’obbligo scolastico.

Rientrano nella categoria dei disoccupati esclusivamente coloro che hanno perduto un precedente lavoro alle dipendenze e sono immediatamente disponibili ad assumere una nuova occupazione. Non ha rilievo la durata del periodo di disoccupazione. (Circolare del Ministero della Sanità n. 100/SCPS/15.782 del 17.01.1996). La condizione di disoccupato deve risultare al momento della fruizione della prestazione ed il reddito è quello prodotto nell’anno precedente.

Per avere l’esenzione dal ticket occorre in aggiunta al rispetto dei limiti di reddito:

  • dichiarare tramite autocertificazione di aver perduto un precedente lavoro alle dipendenze;
  • dichiarare tramite autocertificazione di essere iscritto nell’elenco anagrafico del Centro per l’Impiego competente come disoccupato (condizione che implica la sottoscrizione della immediata disponibilità al lavoro).

Quanto autocertificato potrà essere verificato presso il Centro per l’impiego competente.

Nella identificazione dei sopra elencati soggetti, esenti per motivi di età e reddito occorre tenere presente che:

A) relativamente all’età, il diritto all’esenzione ha validità:

  • per i bambini fino al giorno antecedente al compimento del 6° anno di età;
  • per gli anziani, dal giorno del compimento del 65° anno di età;
  • per i pensionati al minimo dal giorno del compimento del 60° anno di età.

B) relativamente alla definizione di nucleo familiare, lo stesso è composto da:

  • il richiedente l’esenzione stessa;
  • il coniuge non legalmente ed effettivamente separato, indipendentemente dalla sua situazione reddituale;
  • i soggetti considerati a suo carico fiscalmente [persone per le quali spettano le detrazioni per carichi di famiglia (criterio fiscale)].

La composizione del nucleo familiare è quella risultante al 31 dicembre dell’anno precedente;
Pertanto non va considerato il nucleo familiare anagrafico (quello risultante dal certificato anagrafico) ma unicamente il nucleo fiscale.

C) relativamente al concetto di familiari a carico si precisa che:
sono da considerare a carico i familiari per i quali, ai sensi dell’art. 12 del D.P.R. 22.12.1986, n. 917 – Testo Unico delle Imposte sui Redditi (TUIR) spettano le detrazioni per carichi di famiglia, ovvero quando possiedono un reddito proprio complessivo non superiore a 2.840,51 euro (£ 5.500.000) al lordo degli oneri deducibili.
Sono da considerare familiari a carico i seguenti membri del nucleo familiare:

  • il coniuge non legalmente ed effettivamente separato;
  • i figli, compresi i figli naturali riconosciuti , i figli adottivi e gli affidati o affiliati;
  • ogni altra persona convivente indicata nell’art. 433 del Codice Civile, ovvero:
    • i discendenti dei figli;
    • i genitori, anche adottivi e in loro mancanza, gli ascendenti prossimi anche naturali;
    • i generi e le nuore;
    • i suoceri;
    • i fratelli e le sorelle.

D) relativamente al reddito complessivo del nucleo familiare, lo stesso si calcola sommando i redditi di ciascun componente. Nel calcolo, il reddito deve essere considerato al lordo degli oneri deducibili, e al netto dei contributi assistenziali e previdenziali obbligatori, compreso il reddito prodotto all’estero, se ed in quanto deve essere dichiarato in Italia. Non entrano a far parte del reddito complessivo i redditi a tassazione separata ai sensi dell’art. 16 del D.P.R. 22.12.1986, n. 917 “Testo Unico delle Imposte sui redditi” – es. arretrati di stipendio/pensione, liquidazioni, assegno di accompagnamento, ecc.

A titolo esemplificativo si deve far riferimento al reddito risultante:

  • nel Modello Unico relativo alla denuncia dei redditi 2002 al rigo n. 1 del quadro RN;
  • nel Modello 730 relativo alla denuncia dei redditi 2002 al rigo n. 6 del prospetto di liquidazione (pag. 3);

Qualora non sia stata presentata la dichiarazione dei redditi si deve far riferimento al reddito presuntivamente prodotto nell’anno precedente.

Per l’esenzione ticket PER REDDITO gli sportelli si trovano:

– ad ASCOLI PICENO – nella Palazzina Servizi (URP, BAR, Ufficio Postale etc…) e presso la Nuova Sede Anagrafe Assistiti (vicino la fontana all’ingresso principale) presso il P.O. Mazzoni ed è aperto dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 12,30. Il martedì e giovedì anche il pomeriggio dalle 15 alle 17.

a SAN BENEDETTO DEL TRONTO – presso gli sportelli di Via Romagna tutti i giorni anche il sabato dalle 8,30 alle 12 e il martedì e il giovedì dalle 15 alle 17.

Per l’esenzione ticket PER PATOLOGIA gli sportelli si trovano:

ad ASCOLI PICENO – è presso l’Anagrafe Assistiti (vicino la fontana all’ingresso principale)presso il P.O. Mazzoni ed è aperto tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 12,30 e il martedì e il giovedì dalle 15 alle 17.

a SAN BENEDETTO DEL TRONTO – presso gli sportelli di Via Romagna tutti i giorni anche il sabato dalle 8,30 alle 12 e il martedì e il giovedì dalle 15 alle 17.

Le esenzioni per patologia o invalidità, possono valere, a seconda dei casi, per tutti i tipi di prestazioni specialistiche o essere limitate alle sole prestazioni correlate alla patologia.

Fonte e modelli da scaricare su www.asurzona13.marche.it

Vi invito inoltre a leggere questo articolo che riporta indicazioni anche riguardo l’esenzione per i medicinali di fascia A e per i soggetti disabili www.giacinto.org/esenzione-ticket-2016

Annunci

Lascia un Commento o clicca su Replica se vuoi rispondere a un commento precedente

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...