Obiettivo Benessere: Counselling Espressivo per bambini

Il Counselling Espressivo (o Art-Counselling) è una modalità di intervento che integra le abilità della relazione d’aiuto con le tecniche artistico-espressive, fornendo uno strumento operativo per il raggiungimento e lo sviluppo di un ben-essere fisico, psichico e sociale. Esso può rappresentare un “contenitore emotivo” nello sviluppo evolutivo del bambino e dell’adulto e laddove trovano spazio le emozioni che causano disagio, tensione, disorientamento, passività o aggressività, ma anche quelle che danno gioia, allegria, entusiasmo e serenità. L’elaborazione artistica dei propri vissuti emotivi e la realizzazione dell’atto creativo in sé, esperiti all’interno di un contesto protetto, permettono la mobilitazione delle risorse personali e forniscono un supporto psico-emotivo al processo di crescita dell’individuo.

Il potenziamento del benessere dei bambini e dei ragazzi tra i 5 e gli 11 anni è l’obiettivo primario dei sei incontri tematici di Counselling Espressivo che avranno luogo presso il centro BATIMÁ – Atelier di Art Counselling (di San Benedetto del Tronto) dal 6 dicembre al 31 gennaio, i martedì dalle ore 16:30 alle 18:30 e condotti da Eloisa Pierantozzi – Art-Counsellor professionista, Pedagogista.

I giovani partecipanti – attraverso l’esplorazione del proprio corpo in relazione, dello spazio, delle emozioni e l’utilizzo di arti-grafiche, movimento creativo, narrazione, recitazione, scrittura creativa, etc.. (strumenti e metodologie privilegiati nell’Art-Counselling), saranno accompagnati nella scoperta di sé – delle proprie personali risorse, creative e differenti condizioni relazionali ed ambientali, e nello sviluppo di una maggiore consapevolezza del proprio corpo e degli altri, al fine di aumentare le proprie capacità di auto-orientamento nella ricerca di soluzioni “nuove” di un problema specifico.

counselling-espressivo_obiettivo-benessere-739x1024

  1. Com’è il mio corpo? – MARTEDI 6 DICEMBRE 2016 dalle 16:30 alle 18:30
    Il corpo è lo spazio che abito ed in cui si costituisce la mia identità. Il corpo è ciò che espongo al mondo, ciò che di me è in relazione con l’ambiente e con gli altri. Il lavoro con la sagoma corporea (Body Tracing) consente di tracciare la propria immagine, quindi la personale rappresentazione mentale di sé ed il lavoro in gruppo permette ai bambini di rapportarsi e rispecchiarsi, arricchendo le possibilità di essere sé.
  2. Io nell’incontro: me e l’altro – MARTEDI 13 DICEMBRE 2016 dalle 16:30 alle 18:30
    Nessuna persona è un’isola. È nell’incontro con l’altro che penso, imparo, cresco. Migliorare la capacità di comunicare con gli altri e con se stessi, acquisendo consapevolezza dei propri modi di pensare e di sentire, mettere al centro la comunicazione interpersonale fra soggetti diversi negli aspetti psicologici, sociali, culturali, emotivi, significa offrire ai bambini lo strumento per la conquista dell’identità e della socializzazione, della coscienza del proprio ruolo nel gruppo, per l’acquisizione di fiducia nei confronti degli altri e della realtà.
  3. Presenza e assertività: Io posso…Io voglio…Io devo…– MARTEDI 20 DICEMBRE 2016 dalle 16:30 alle 18:30
    Il gruppo pedagogico può essere un’occasione preziosa per sperimentare sia momenti d’incontro con l’altro (di sintonia, comprensione e accettazione reciproca) ma anche momenti di scontro, in cui emergono le rispettive diversità e tramite i quali si può individuare e costruire la propria differenza. Se la conoscenza di sé e dell’altro è intesa come flusso circolare, continuo e dinamico, orientato all’apprendimento delle caratteristiche comunicativo – relazionali, in un gruppo il controllo è diviso tra tutti. Qui ogni individuo dirige e nessuno dirige. Il luogo della scelta risiede in ogni individuo e intuitivamente la scelta del gruppo si trasforma in un consenso che tiene conto di ognuna di queste scelte individuali. Il potere, la leadership e il controllo fluiscono liberamente da una persona all’altra appena sorgono bisogni differenti.
  4. La danza della rabbia MARTEDI 17 GENNAIO 2017 dalle 16:30 alle 18:30
    La rabbia è una delle emozioni primarie e più importanti nella vita infantile e adulta. La rabbia (espressa o meno) nel bambino è un segnale di avvertimento da non trascurare. Sono arrabbiato se qualcuno mi fa del male, sono arrabbiato se i miei bisogni o desideri non sono adeguatamente soddisfatti o, più semplicemente, se essi non sono riconosciuti. Saper riconoscere e trasformare la propria rabbia, protegge l’integrità dell’Io e induce a dire di no a chi ci sta danneggiando.
  5. Un nido per me: la gestione dell’ansia nel bambino – MARTEDI 24 GENNAIO 2017 dalle 16:30 alle 18:30
    Il tema della casa/nido è denso di significati simbolici e di valore sia a livello personale che culturale. Sul piano socio-affettivo introduce i temi dello spazio ambivalente, che protegge e racchiude, che accoglie e respinge e si pone come connessione con l’esterno. Sul piano della teatralità, viene proposto a ciascuno di costruirsi una “tana” ovvero “un luogo dove poter abitare e stare al sicuro” stimolando nel bambino l’esplorazione della dimensione emotiva personale in modo ludico ed intenso, l’espressività corporea e l’utilizzo dei materiali artistici a disposizione.
  6. Creatività e fantasia nella Scoperta di Sé – MARTEDI 31 GENNAIO 2017 dalle 16:30 alle 18:30
    I bambini sono normalmente considerati una miniera inesauribile di creatività sul piano operativo ed esistenziale. Tuttavia la loro “esperienza nel mondo” si fonda su un contatto col sapere che è legato al concetto – per nulla scontato – di ‘assaporare qualcosa’. Ciò può configurarsi come un allenamento alla flessibilità emotiva, fisica e mentale: percepire, conoscere con i sensi, ri-conoscere e di qui trovare le parole per rinominare, per dire, pensare per relazioni, percorrendo metafore, allusioni ed intrecciando percorsi che scavalcano i circuiti del pensiero logico per parlare con altre parole al nostro essere.

Costo ad incontro: 15 € / Costo complessivo per tutti e 6 gli incontri: 80 € – Iscrizioni aperte.

Seguite l’ evento su Facebook: https://www.facebook.com/events/1350956521595984/

INFO Tel. 346/8170288 oppure E-mail: eloisa@batima.it

*****

Informazioni generali

BATIMÁ Comprende uno studio ed uno spazio destrutturato dal punto di vista degli arredi, fornito di ogni tipo di materiale per la libera espressione artistica. L’Atelier è ricoperto di tappetoni, oggetti morbidi e cuscini per far sì che ciascuno possa sperimentare le proprie capacità motorie e/o sfruttare come area relax; Batimá dispone di una macchina sollevatore per la movimentazione ed il trasferimento di persone con limitazioni nei movimenti da carrozzina/sedia a terra.

batima-logo-vettoriale

BATIMÁ si trova all’interno del Palariviera Multiplex
Piazzale Aldo Moro 2, secondo piano, ingresso lato nord – San Benedetto del Tronto (AP)
Sito web: www.batima.it
Contatti 346/8170288 – eloisa@batima.it

Lascia un Commento o clicca su Replica se vuoi rispondere a un commento precedente

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...