Scuola: Tempo pieno o normale? – I consigli delle mamme

L’anno scorso ho iscritto mia figlia alla scuola primaria, ma prima di prendere una decisione tra il tempo pieno e il tempo normale mi sono posta diverse domande e in un secondo momento ho avuto bisogno di un confronto per chiarire un dubbio, così questa volta ho approfittato io dei canali facebook di questo blog per conoscere il parere degli altri genitori . Riporto dunque la mia domanda e le risposte arrivate dalle altre mamme, convinta possa essere di aiuto ai genitori che stanno appunto facendo questa scelta… Chiunque voglia commentare o aggiungere suggerimenti in fondo al post è il benvenuto!

scuola_tempo-pieno-o-noDomanda:
“Si avvicina l’ultimo giorno utile per poter iscrivere i bambini a scuola. Mia figlia frequenterà il primo anno di scuola primaria. Ho notato che tra i genitori indecisi tra il tempo ordinario e il tempo pieno rimbalza una domanda: E’ vero che il tempo pieno nella scuola primaria non permette ai bambini di rendersi autonomi nello studio e quindi sufficientemente preparati per la scuola secondaria? Si cercano testimonianze di genitori. Gradito l’intervento di insegnanti.”

Risposte:

  1. GiadaGrazie Francesca speriamo di chiarirci le idee una volta per tutte!!! Inizia il conto alla rovescia …aiutoooo
  2. Francesca: A me hanno detto che avranno i compiti durante il weekend e che cmq dalla terza elementare avranno qualche compitino da fare a casa, paginette da studiare, proprio per imparare a studiare x conto proprio. 
  3. Roberta: Io penso che bisognerebbe valutare diversi fattori tra cui uno dei più importanti è l’insegnante che capiterà al bambino. .. I compiti a casa sono un controsenso, basta pensare al metodo Montessori, se il bambino apprende a scuola non ha alcun bisogno di ripetere i concetti poche ore dopo. È vero che cmq col tempo pieno i compiti vengono dati nel week end . Io ho scelto (dopo molta riflessione )il tempo pieno che implica una giornata scolastica più faticosa,ma lascia spazio al pomeriggio di riposo,gioco,sport o importantissima noia!!!!..e al sabato libero!
  4. Stefania: Tre bambini su quattro col tempo pieno….perfettamente autonomi!!! Ci sono xo’ delle variabili…insegnanti che devono sapere si tratta di un tempo prolungato quindi naturalmente a casa il lavoro è minimo….confermo dalla terza l orale da studiare a casa com è giusto che sia….e la predisposizione del bambino…a reggere 8 ore di scuola 
  5. Isabella: io credo che potendo “poter scegliere” il problema non vada ricercato in quella che sarà la preparazione scolastica per la scuola secondaria…. quello dipende esclusivamente dal “saper insegnare insieme al genitore”, ovvero da una collaborazione stretta che ci deve essere da entrambe le parti sia nel caso che il bambino frequenti il tempo ordinario che quello pieno…. il vero quesito a mio avviso è da ricercare nei nostri figli… in questi primi anni di vita la maggior parte di loro sta già manifestando una sorta di linea caratteriale : l’esuberanza ,la timidezza, la forza , la debolezza, l’aggressività, la remissione, l’iperattività ,la pigrizia…etc.etc. tutte qualità o difetti che vanno comunque monitorati ma che devono essere presi in considerazione nella scelta…. alcuni possono essere più idonei ad un tempo pieno per svariati motivi, altri viceversa no… il tutto va valutato singolarmente anche in questo caso consultandosi con le maestre della materna che completano quella che deve essere una visione a 360 ° del bambino…io credo quindi che per una buona riuscita negli studi futuri, l’unico ingrediente è in termini “romantici” quello della “serenità” dell’ambiente in cui il bambino dovrà affrontare i primi piccoli-immensi ostacoli della conoscenza… buona scelta a tutti…
  6. Monica: Concordo col fatto che dipende molto dal bambino e più che per una esigenza di “comodità” bisognerebbe tener conto di quelle del bambino, del suo carattere etc.. La mia seconda non era per il tempo pieno, già dall’asilo mostrava forte insofferenza per svariati motivi. L’altra, che inizierà a settembre, è più “predisposta”, già più autonoma di suo.
  7. Alice: Paturnie all’italiana! All’estero non esistono i compiti a casa come concepiti in Italia. Poi secondo me la domanda sarebbe un’altra.
  8. Monica: Beh si il discorso dei compiti è un altro capitolo…ma la strada è ancora lunga :-/

Fonte: https://www.facebook.com/francesca.domizioli.5/posts/226916227649791?comment_id=227292547612159&ref=notif&notif_t=feed_comment

Foto: venezia today

Leggi anche:

  1. Anno scolastico 2017/18 iscrizioni e open day
  2. Scuole Montessori nel piceno

SCOPRI I CONSIGLI DELLE MAMME SULLA PAGINA DA MAMMA A MAMMA

Annunci

3 thoughts on “Scuola: Tempo pieno o normale? – I consigli delle mamme

  1. Da insegnante di una scuola a tempo pieno posso dire che il tempo dei bambini in questo tipo d scuole è più disteso. Non si passa da una materia all’altra, da un’insegnante ad un altra, come si fa alle medie.
    Nella scuola elementare i bambini sono nella fase delle operazioni concrete, quindi dovrebbero effettuare un lavoro sull’esperienza e sul fare. Il tempo pieno permette questo. Le insegnanti inoltre sono abituate a lavorare in team e questo aiuta i bambini a stare meglio. Penny

    Mi piace

Lascia un Commento o clicca su Replica se vuoi rispondere a un commento precedente

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...