Mucenici (martiri) – Ricetta di un dolce rumeno

L’altro giorno una mamma ha postato la foto di un dolce fatto da lei e così ho scoperto i Mucenici (i martiri), ricetta tradizionale della Romania che si prepara il 9 marzo.  In questo giorno, tutte le Chiese che ammettono il culto dei santi ricordano i Quaranta Martiri di Sebaste o Santi Quaranta,  santi cristiani.

Se volete scoprire di più sui quaranta martiri vi invito a leggere questo link www.santiebeati.it

Essendo 40 i martiri, sarebbero da fare 40 dolcetti, quindi uno per ogni santo, ma la ricetta che condivido ne prevede di meno…

Martiri_ricetta dolce rumeno

Ecco a voi la ricetta che ho tradotto (grazie a google translate 😉 ) da questo sito www.caietulcuretete.com

Ingredienti (per 16 pezzi) pasta lievitata:

  • 600 gr farina 00
  • 200 ml di latte
  • 100 gr zucchero
  • g 50 g di burro
  • 7 g di lievito per dolci
  • 2 uova
  • scorza di limone
  • rum ed essenza di vaniglia

Da cospargere sulla massa prima e dopo la cottura:

  • 1 tuorlo d’uovo
  • 2 cucchiai di latte
  • 100 ml di acqua
  • 50 g di zucchero
  • 50 gr di miele mellifiori
  • 200 g gherigli di noce

Procedimento:

Sciogliere lo zucchero, il burro e il lievito nel latte tiepido. Quindi aggiungere le uova e mescolare la farina, poco a poco. Impastare e lasciare lievitare per circa un’ora. Mettere l’impasto sul piano di lavoro e impastare, usare la farina per non far attaccare la massa alle mani. Dividere l’impasto ottenuto in tanti piccoli pezzi. Ne dovrebbero uscire 32. Spennellare con un po’ di olio il piano di lavoro e con i pezzi formare delle corde sottili, da unire e intrecciare (vi invito a visionare le immagini che trovate qui). Dopodiche dare la forma del n.8. Poggiarli sulla lastra da forno foderata di carta forno. Lasciare lievitare per circa 30 minuti. Spennellare con tuorlo d’uovo sbattuto e latte. Infornare a 180° C e come diventano dorati sono cotti. Spennellare con lo sciroppo di zucchero ottenuto dall’acqua e lo zucchero poi con il miele e cospargere con le noci tritate (volendo si può evitare lo sciroppo di zucchero).

Grazie Andreea per la ricetta, la foto e la disponibilità a condividere 🙂

Non vedo l’ora di provarli!!

Se anche voi avete una ricetta da condividere non esitate a contattarmi 🙂

 

Annunci

Lascia un Commento o clicca su Replica se vuoi rispondere a un commento precedente

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...