Svezzamento: quando e come iniziare

Per tutte le mamme i papà che vedono avvicinarsi il momento dello svezzamento e che vogliono farsi un’idea di cosa li aspetta, ho pensato di riportare in questo post le indicazioni che ci sono state date dal pediatra e le informazioni che ho trovato in rete e sui libri al momento di svezzare la gneppetta.

Devo dire che ero entusiasta di iniziare le pappe anche se tutti mi dicevano: “Sei sicura? Non sai cosa ti aspetta!”

Così la mia curiosità è aumentata, ma non mi sono fatta prendere dall’ansia… Insomma ero contenta e non volevo crearmi problemi prima ancora di averli realmente 😉

Di seguito le indicazioni di base che ho raccolto in merito

Quando si comincia?

Di norma lo svezzamento si inizia tra il 5° – 6° mese (in alcuni casi anche a 4 mesi e mezzo) e prosegue per tutto il primo anno di vita del bambino.

Perché si comincia tra il 5 e 6° mese?

  1. Il latte da solo non basta più a soddisfare tutte le esigenze nutritive del bambino. Il suo peso andrà a raddoppiare, inoltre ha bisogno di più calorie e di alimenti ricchi di proteine e ferro
  2. L’apparato digerente ora è più maturo ed è in grado di assimilare altri cibi e non solo il latte
  3. Fino a questo momento il bambino sapeva solo succhiare, ora è in grado di deglutire cibi più consistenti

Come iniziare?

Innanzitutto è da dire che sarà il pediatra di famiglia a darvi le indicazioni su quando e come introdurre i vari alimenti.

L’approccio da tenere deve essere morbido: il cibo va proposto e non imposto altrimenti si rischia di rovinare il rapporto del bambino col cibo. Inoltre cercate di essere sereni, se il vostro bambino percepisce che siete tesi mentre gli proponete la pappa avrà di conseguenza un atteggiamento di diffidenza nei confronti del cibo.

La prima pappa sarà una serie di assaggi da proporre per abituare il bambino alla novità: alla consistenza, al sapore… Con il passare dei giorni si aumenteranno le quantità anche perché il bambino mostrerà sempre più interesse.

Armatevi di pazienza: non tutti i bambini gradiscono subito i nuovi sapori e mangiare dal cucchiaino… in fin dei conti per diversi mesi hanno bevuto latte dal vostro seno o dal biberon. Munitevi quindi di un grande bavaglino a prova di pappa sputata.

Lasciate a disposizione del vostro bambino un cucchiaino di plastica e un piattino in cui mettere un po’ di pappa. Il piccolo deve conoscere la novità anche attraverso le mani e poi in questo modo sarà incuriosito quanto prima a mangiare da solo (prima con le mani e poi, quando sarà più grandicello, con il cucchiaino)

I vari alimenti andranno proposti gradualmente per far abituare il bambino ai diversi e nuovi sapori e per verificare la presenza o meno di allergie o intolleranze

Ricordate di verificare sempre la temperatura della pappa: il bambino potrebbe scottarsi e associare questa sensazione spiacevole al momento di mangiare, rifiutando la pappa le volte successive

Quali alimenti scegliere?

Acquistate cibi sicuri: verdure fresche e di stagione (meglio se biologiche); prodotti alimentari studiati appositamente per i bambini.

Per quando ci riguarda l’esperienza è stata positiva, l’atteggiamento di Maria Vittoria è stato ovviamente di curiosità e devo dire che ha apprezzato la novità da subito: pappa e cucchiaino erano i suoi nuovi amici 😉

Leggi anche:

  1. Svezzamento 6 – 12 mesi: le prime pappe
  2. Via il pannolino: come 
  3. Via il pannolino: quando
  4. Via il ciuccio: come e quando
  5. Disostruzione pediatrica e SIDS
  6. Incidenti domestici e bambini
  7. Il linguaggio segreto dei neonati – Tracy Hogg

Lascia un Commento o clicca su Replica se vuoi rispondere a un commento precedente

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.